Infiltrazione TC Guidate Di Ossigeno Ozono Per La Cura Dell'ernia Discale Sintomatica

L’ossigeno-ozonoterapia è una terapia molto diffusa per il trattamento delle patologie a carico dell’apparato muscolo-scheletrico la cui efficacia è dimostrata da numerosi studi scientifici. L’ozono per il trattamento delle ernie cervicali e lombari ha la funzione di “asciugare” la parte del disco protrusa/erniata con azione antidolorifica, antinfiammatoria ed antiedemigena a livello della radice nervosa. La terapia con ozono comporta la possibilità di evitare in molti casi ( fino al 90% )  l’intervento chirurgico.

INFILTRAZIONE INTRAFORAMINALE TC GUIDATA  DI OSSIGENO-OZONO:

 

Questa terapia infiltrativa avviene sotto guida TAC e nel rispetto assoluto della sterilità. 

Si accede per via percutanea tramite ago al forame intervertebrale da cui le radici nervose fuoriescono provenienti dal canale vertebrale. Ottenuta la conferma radiologica del corretto posizionamento dell’ago e dopo aver eseguito il test di aspirazione, si procede alla lenta somministrazione della miscela di gas in volumi e concentrazioni adatte alle condizioni cliniche del paziente. La manovra viene eseguita senza anestesia essendo sufficiente un impacco di ghiaccio prima della somministrazione. E’ opportuno praticare un massaggio a piatto/applicazione di taping neuromuscolare dopo le infiltrazioni TAC guidate, sia per una riduzione del dolore dovuto all’infiltrazione che per ottenere una maggiore diffusione dell’ozono. 

Successivamente all’infiltrazione è bene che il paziente cammini alcuni minuti prima di salire in auto, che non stia seduto troppo a lungo e che cambi spesso posizione.

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE

 

La discolisi con ossigeno-ozono viene praticata da ormai circa 20 anni con notevole successo e si pone in casi selezionati come una validissima alternativa all’intervento chirurgico

Solitamente è sufficiente una sola applicazione per ottenere un buon miglioramento o addirittura una completa risoluzione della sintomatologia

La durata complessiva del trattamento è di 15-20 minuti

Non viene utilizzata anestesia (viene applicato unicamente del ghiaccio) in quanto la terapia non è dolorosa

 

Le infiltrazioni con O2—O3 sono potenzialmente pericolose? No. 

Infatti tutta la procedura viene effettuata sotto la guida della TAC proprio per assicurarsi che tutto avvenga in sicurezza

La percentuale di casi con riscontro positivo è elevata? La percentuale di pazienti che rispondono positivamente è valutabile nell’80—85% dei casi secondo la nostra casistica anche perché la si applica solo su pazienti in cui si ritiene ci possa essere un risultato positivo

Sono necessarie particolari cautele dopo essersi sottoposti a questa terapia? Il paziente può tornare immediatamente a casa e può anche guidare tranquillamente l’automobile

Sono noti particolari effetti collaterali? Non sono presenti effetti collaterali in quanto l’ozono non è un farmaco (come tale non provoca effetti collaterali, in particolare infezioni, allergia e interazioni con altri farmaci) e la miscela di gas nei quantitativi e concentrazioni utilizzate non può provocare alcun danno. Il paziente può percepire al termine della terapia un senso di pesantezza che comunque risulta di breve durata e a risoluzione spontanea

La procedura è dolorosa per il paziente? Il fastidio provato dal paziente è paragonabile a quello di una banale iniezione intramuscolo

INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI

 

Le principali indicazioni terapeutiche nell’ambito muscolo-scheletrico sono:

– Protrusioni ed ernie discali lombari

– Le principali controindicazioni sono:

– Stato di gravidanza accertato o sospetto

– Terapia anticoagulante in corso

– Favismo

Solo per prudenza vengono esclusi pazienti affetti da: grave cardiomiopatia, broncopneumopatia, nefropatia, epatopatia, neoplasia (secondo parere oncologico)

PRENOTA ORA LA TUA VISITA.

Vuoi prenotare un servizio diagnostico?

Richiedi un appuntamento

Prof. Stefano Folzani
Medico chirurgo Specialista in Radiologia
e Diagnostica per immagini
STEFANO FOLZANI M.D. Lecturer – University of Molise  Italy